RITENUTA DI CONDOMINIO 4%: NOVITA’ DAL 2017

Dal 2017 sono cambiate le disposizioni in merito al versamento della ritenuta del 4% operata dal condominio sui corrispettivi pagati a terzi.

In particolare è stabilito che per le ritenute d’importo NON superiore a 500 euro,  il versamento POTRA’  essere effettuato  in unica soluzione entro il 30 giugno ed il 30 dicembre.

Se, invece, d’importo superiore alla predetta soglia, il versamento dovrà avvenire secondo le ordinarie regole, ossia entro il 16 del mese successivo il pagamento del corrispettivo. Nulla cambia, invece, riguardo le altre ritenute.

Il condominio quale  sostituto d’imposta  sul corrispettivo dovuto per chi effettua prestazioni, opera la ritenuta d’acconto del 4% o del 20%,  a seconda del soggetto da cui proviene la prestazione.

Fino al 16/01/17, il versamento della ritenuta (sia 4% sia 20%) andava eseguito entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento del corrispettivo.

Dal 1° gennaio 2017, con quanto  introdotto dalla Legge di Stabilità 2017 (comma36) sono cambiano le regole in merito al versamento della ritenuta del 4%. Nulla cambia, invece, per quanto riguarda quella del 20%.

Con riferimento alla ritenuta del 4%, è stabilito che  questa deve  essere versata secondo le regole ordinarie (ossia entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento del corrispettivo) solo se supera la soglia di 500 euro.

Ad ogni modo, le ritenute non versate perché d’importo NON superiore alla predetta soglia di 500 euro, andranno, comunque, versate dal condominio entro il 30 giugno ed entro il 30 dicembre di ogni anno.

Resta, in ogni caso, ferma la possibilità di ravvedimento ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 472/1997